Dati 2020

Rifiuti

Il ciclo illegale dei rifiuti contempla alcuni tra reati più pericolosi e redditizi commessi dalla criminalità ambientale. Anziché essere gestiti secondo le norme, cioè nel rispetto dell’ambiente e della salute pubblica, i rifiuti vengono trattati in maniera irregolare, causando gravi rischi per gli ecosistemi: avvelenando l’aria, contaminando le falde acquifere, inquinando i fiumi e le coltivazioni agricole.
Le reti ecocriminali attive in questo settore sono molto articolate, di solito ne fanno parte imprenditori e manager d’azienda, broker, faccendieri, amministratori locali e tecnici senza scrupoli. Una sorta di Rifiuti Spa che conta su pratiche collaudate di corruzione, frode ed evasione fiscale, attiva su tutto il territorio nazionale.

0 Reati accertati
CICLO rifiuti
0 Persone denunciate
Totali
0 Arresti
Totale
0 Sequestri
Totale

Le mafie hanno storicamente un ruolo decisivo, anche se non sempre risultano coinvolte, trattandosi di una forma di criminalità tipicamente economica, quindi commessa da soggetti economici.
I reati avvengono in ogni fase del ciclo, dalla produzione, al trasporto, fino allo smaltimento e al finto recupero. Spesso riguardano le dichiarazioni sulla quantità o tipologia di rifiuti da smaltire: è la classica truffa del c.d. giro bolla, che falsifica la classificazione del rifiuto nei documenti d’accompagnamento.
Particolarmente esposti ad attività di smaltimento e traffici illeciti sono gli pneumatici fuori uso (PFU), i gas refrigeranti (F-Gas) e i rifiuti generati dalle apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE).
Il nostro Paese è stato anche il crocevia di traffici internazionali di rifiuti pericolosi e materie radioattive provenienti da altri Paesi e destinati a raggiungere, ad esempio via mare a bordo delle c.d. navi dei veleni, le coste dell’Africa e dei paesi asiatici.  Proprio sui traffici illegali verso la Somalia stava conducendo un’inchiesta la giornalista Rai Ilaria Alpi, uccisa a Mogadiscio con l’operatore Miran Hrovatin nel 1994.

Fonte: elaborazione Legambiente su dati forze dell’ordine e Capitanerie di porto

    MAPPA INTERATTIVA
    CICLO rifiuti 2020

    Seleziona una regione

  • Reati 0
  • Persone denunciate 0
  • Arresti 0
  • Sequestri 0
  • Percentuale sul totale nazionale 0

    Totale nazionale

  • Reati 0
  • Persone denunciate 0
  • Arresti 0
  • Sequestri 0

Classifica regionale

RegioneReatiPersone DenunciateArrestiSequestri

Classifica provinciale

ProvinciaReatiPersone DenunciateArrestiSequestri

Percentuale sul totale nazionale

RegionePercentuale

Report delle aree provinciali

RegioneReati totali
* Con il termine "Regione" si indicano i dati relativi alle attività svolte dal Comando Tutela Ambiente dell'Arma dei carabinieri non disponibili su base provinciale.